Pubblicato in: Viaggi

Canale Monterano


A pochi chilometri da Roma esattamente a Canale Monterano sorge il meraviglioso parco Naturale di Monterano. Arrivati al paese si seguono le indicazioni del parco dove si lasci la macchina in un parcheggio e si prosegue a piedi. All’ingresso del parco un piccolo cancelletto di legno mobile per non fare uscire gli animali poi incontrati cavalli e mucche che pascolano allo stato brado nel parco. Pochi passi e ci troviamo di fronte all’acquedotto rimasto intatto ancor oggi dal ‘700. Seguiamo il sentiero ben battuto fino alle porte delle rovine della vecchia città di Monterano bombardata dalle cannonate delle truppe Francesi. La città sorge sopra una collina di tufo e domina tutta la zona ricca di vegetazione la giornata è nitida il paesaggio e meraviglioso. Proseguiamo il nostro percorso fino ai ruderi della chiesa di San Buonaventura al centro una meravigliosa fontana che simula quella originale che oggi è stata portata nel paese di Canale Monterano. Un cartello ci indica la direzione delle cascate c’è un pò di strada ma oggi la giornata merita si comincia a vedere il risveglio della primavera con i piccoli boccioli di bianco spino. Arriviamo alla piana dove si possono ammirare alcuni pozzi di acqua bulicante attraversiamo un ponticello di legno e saliamo fino alle piccole cascatelle immerse in un panorama naturalistico molto bello tra felci e rocce color rosso per la ricca ferruginosità di queste acque.

Annunci
Pubblicato in: Viaggi

Torbole che vento


Diario di bordo lago di Garda.
15/08/2011
Partiamo con la nostra auto per raggiungere la località di Torbole uscita dell’autostrada a 22 Rovereto Sud.
Visto le temperature elevate preferiamo partire di notte per stare di buon mattino di ferragosto sul posto.
Dopo un viaggio lungo 7 ore decidiamo di fare colazione a Trento che ci accoglie con un acquazzone, all’uscita dell’autostrada troviamo un bar pasticceria il Marinaio che non consiglio vivamente molto caro.
Ci dirigiamo al centro di Trento con la speranza che smetta di piovere.
Il tempo è clemente parcheggiamo alla piazza del castello del Buon Consiglio e ci dirigiamo verso la cattedrale di San Vigilio situata in piazza del Duomo.
Riprendiamo l’autostrada per andare nel nostro Hotel Caravel.
Dopo aver effettuato il check-in ci visitiamo la località che ci ospita Torbole ai piedi delle pendici nord-occidentali del Monte Baldo, poco lontano dalle foci del Sarca,Località molto conosciuta per chi frequenta il Wind Surf.
Caratteristico il porticciolo e la casa del Dazio.
Ci facciamo una passeggiata a piedi lungo le rive del lago fino ad arrivare all’inizio di Riva del Garda, tempo di percorrenza a/r un ora.
16/08/2011
Giornata dedicata ad Andrea decidiamo di fare il serale al parco divertimenti Gardaland cosi passiamo la mattinata nella piscina dell’albergo e poi verso le 16 prendiamo la macchina e ci facciamo la strada lungo il lago fino a Peschiera per un gelato e poi dritti al parco.
17/08/2011
Mattino relax in piscina e pomeriggio visita a Limone del Garda dal nome dove si raccolgono veramente frutti di limone e poi Riva del Garda molto caratteristica la torre Apponale prospiciente il porto, I principali palazzo Pretorio che sotto la loggia ospita lapidi romane, medioevali e moderne; la Rocca, fortezza sul lago del XII secolo circondata da canale con ponte levatoio; sono tutte località molto carine curate sotto qualsiasi punto di vista sembrano tutte delle piccole Amalfi.
19/08/2011
Gita verso il parco naturale del Adamello e Brenta, da Torbole saliamo verso le montagne mentre attraversiamo tutti i paesi come Tenno dove il suo imponente castello domina tutto il Lago di garda il paesaggio cambia totalmente caratteristiche le pareti del brenta adornate dai giganteschi pini.
Appena arrivati a Pinzolo prendiamo il sentiero per le cascate di Nardis la valle si chiama Val Genova valle alpina parallela alla val Rendana.
Parcheggiamo al primo parcheggio 3 Euro e seguiamo il sentiero per le cascate circa 2 km dove il percorso ben segnato ci porta alla spettacolari cascate del Nardis difficili da descrivere spettacolari da vedere.

20/08/2011
Rientro a casa
https://picasaweb.google.com/s/c/bin/slideshow.swf

Pubblicato in: Viaggi

Diario di bordo Valencia


 

valencia città della scienza
Valencia città della scienza

La cosa che mi colpisce della Spagna è il colore azzurro del cielo.

19 Luglio partenza da Roma Ciampino con la Ryanair fr 9677 con un pò di ritardo ma arriviamo all’aeroporto di Valencia.
Ci dirigiamo presso l’ufficio informazioni per acquistare la Valencia Card e i biglietti per l’oceanografico .
Prendiamo la metropolitana n5 fermata Almeda che dista 100 metri dal nostro albergo SH Valencia Palace.
Non resistiamo alla visita  della città, anche se sono le 15:00 la vicinanza dal mare crea una piacevole corrente d’aria lungo letto del fiume Turia.
Arriviamo fino ai Jardines del Real dove approfittiamo della card per visitare il Museo de Bellas Artes, con collezioni di artisti spagnoli.
Dopo la visita andiamo alle Torri di Serrano ricordano ai passanti una delle dodici porte che permettevano l’ingresso alla città.

lungomare Valencia
lungomare Valencia

Proseguiamo il nostro itinerario fino alla Plaza de la Virgen dove lo splendido pavimento rispecchia i passanti per la sua lucentezza.
E’ ora della merenda approfittiamo anche noi per una buona Horchata e Fartons nel posto più tradizionale della città Santa Catalina.
Dal centro della città prendiamo il bus 19 e ci dirigiamo verso la baia dove avevamo localizzato attraverso tripadvisior il locale La Lonja del Pescado Frito Calle Eugenia Vines, 243, dove degustiamo una delle migliori paella di Valencia.
Dopo cena percorriamo il lungo mare fino ad attraversare la pista di F1 del GP di Valencia.
20 Luglio di buon ora andiamo a fare colazione Mercado de Colón dove era una volta luogo per favorire lo scambio commerciale ora ci sono bar e negozi.
Poi proseguiamo nel mercato attuale il Mercado Central dove si può ammirare di tutto soprattutto il pescato per le paelle.
Prendiamo il bus 19 e andiamo verso la La Città delle Arti e delle Scienze si Dal punto si divide in quattro grandi edifici, con uno stile costruttivo originale; tutti progettati e curati dal grande architetto Santiago Calatrava. Andiamo all’oceanografico dove assistiamo al meraviglioso spettacolo di delfini oltre che a tutte le specie marine dell’acquario.
Approfittiamo di una pausa nella piscina dell’albergo e poi cena al centro della città da Sagardi calle de san Vicente per una tapas.

21 Luglio è un po’ nuvoloso e decidiamo di andare a visitare Cuenca che grazie alla AVE che collega Valencia a Madrid con un ora ci si arriva tranquillamente.
Arrivati alla stazione prendiamo il bus n 12 che ci porta nella parte moderna della città e poi il n 1 che ci porta fino al Castillo dove si puo ammirare un panorama mozzafiato.
Proseguiamo il nostro cammino fino ad ammirare le Casas Colgadas case sospese costruite a partire dal XIV secolo che costituiscono parte del patrimonio dell’UNESCO.
Torniamo a Valencia e completiamo il nostro tour con la visita Museo Nacional de Cerámica che si trova nel meraviglioso palazzo dei marchesi di Dos Aguas.

Cuenca
Cuenca

22 Luglio torniamo a casa abbiamo il volo alle 9:00 non abbiamo molto tempo per poter vedere altre cose.

Pubblicato in: Viaggi

La Scarzuola


Anfiteatro la scarzuola

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Grandi Giardini Italiani

La Scarzuola immersa nel cuore dell’umbria.
A solo 2 ore dal centro di Roma facendo l’autostrada A1 si esce a Fabro si prende direzione Montegabbione poi si trovano i cartelli con l’indicazione Convento La Scarzuola.
.
La Scarzuola è la costruzione surreale progettata da Tomaso Buzzi, architetto, artista e uomo di cultura tra i più importanti del ‘900. Sorge a Montegiove, nel comune di Montegabbione (TR). E’ costruita sulle adiacenze di un convento del ‘200 fondato da San Francesco.
Da non perdere la guida personaggio di grandissima cultura un po’ jullare Marco Solari nipote del Buzzi ereditario di tutta la tenuta.
La Scarzuola è formata da costruzioni raggruppate in sette scene teatrali, metafora della vita di ciascuno. Alla sua morte, nel 1981, la proprietà passa al nipote Marco Solari che ne continua la costruzione, utilizzando i progetti lasciati dallo zio; oggi è praticamente conclusa. Tomaso Buzzi è personaggio eminente della cultura italiana; sul finire degli anni venti fonda la rivista Domus con Giò Ponti, dove scrive sino al 1937; nel 1932 è direttore artistico della Venini di Venezia; in quel periodo partecipa a più edizioni della Biennale con sue creazioni; sempre negli anni trenta progetta alcuni quartieri di Milano.
La visita dura piu’ di un ora il prezzo del biglietto è di 10 euro i bambini non pagano.

madrenatura la scarzuola
madrenatura la scarzuola
Pubblicato in: Viaggi

Diario di viaggio Madrid Toledo


N° partecipanti 12 Arrivo 24/03/2011 partenza 27/03/2011
Partenza Roma Fiumicino compagnia aerea Easyjet delle 10:40 arrivo all’aereoporto immenso di Madrid-Barajas attendiamo la navetta del nostro albergo Suites Kris Aereopuerto che ha i tempi schedulati ogni 40 minuti e porta solo 8 .
L’albergo è spazioso con la cucina pulito nelle vicinanze a circa 300 m c’è un grandissimo centro commerciale Plenilunio che ne approfittiamo per fare una via di mezzo tra pranzo e cena.
25/03/2011
Dal nostro albergo prendiamo il Bus N 77 che ci porta alla fermata Carnellijas della metro 5 dove ci dirigiamo al centro esattamente alla fermata Banco de Espania metro 2 per prendere gli autobus turistici Madrid Vision che effettua due percorsi Linea 1 e Linea 2 al prezzo di 17,50 euro bambini sotto i 10 anni 9,00 euro.
Tra gli itinerari Linea1,Teatro Real, Palacio Rea, Puerta del Sol, Museo del Prad, Gran Vía,Linea2 Estadio Santiago Bernabéu, El Corte Inglés, Museo Arqueológico, Puerta de Alcal.
Approfittiamo di una nuvola carica di acqua per visitare il Museo Del Prado la pinacoteca più importante del mondo dove all’interno troviamo le maggiori opere di Botticelli Caravaggio ecc. La visita dura 1 ora.
Per pranzo degustiamo una degli ottimi panini al prosciutto al ristorante Museo del Jamón che si trova vicino a Plaza de España. Calle Gran Vía 72.
Riprendiamo il nostro cammino fino al palazzo Reale dove terminiamo il nostro tour e riprendiamo quello per il ritorno al nostro albergo.

26/03/2011
Partenza con destinazione Toledo prendiamo la metro e scendiamo alla fermata della linea 6 Piazza Eliptica e prendiamo il Bus che ci porta a Toledo al costo di 8,00 andata e ritorno.
Arrivati a Toledo prendiamo un bus locale che ci porta direttamente alla piazza centrale di Toledo Plaza Zocodover ci dirigiamo al centro informazioni per la mappa della città.
La città è piccola si gira a piedi c’è anche il Bus turistico ma evitiamo in quanto il bus non può entrare nelle viuzzole caratteristiche di questo meraviglioso paese.
Iniziamo la nostra visita percorriamo la via che ci porta alla cattedrale di Toledo costruita nel XIII secolo secondo lo stile gotico.
Le vie sono piene di negozi caratteristiche con le spade e i vari personaggi Don Chisciotte e Sancio Panza.
Arriviamo fino alla porta Porta Bisagra dove si gode di un ottimo panorama .
Riprendiamo il bus che ci riporta al centro di madrid.
Il cambio orario e il volo al mattino alle 7 del giorno dopo non ci permette di fare altre cose.

Pubblicato in: Viaggi

Viaggio al cioccolato


Eurochocolate 2010 avrà come claim “ZIP, Viaggio Lampo nel Cioccolato”, che sottolinea come il cioccolato sia un mondo tutto da scoprire e da preservare, in cui viaggiare per farlo conoscere ed aprire le porte di ogni suo aspetto.

E quindi, perché non “Viaggiare” o meglio, “Zigzagare”, anche all’interno della nostra città? Dalle stesse lettere di ZIP nasce l’idea del simpatico acronimo Zigzag In Perugia, un progetto nuovo, un concetto nuovo, “Vivere” la città nella sua completezza.

Cinque percorsi pedonali che partono dal fulcro centrale della manifestazione e si srotolano lungo quartieri storici di Perugia per permettere ai visitatori di poter ammirare le bellezze della nostra città.

Eurochocolate 2010

Pubblicato in: Viaggi

Vecchio e Nuovo come Buda e Pest


10/09/2010
Si parte per Budapest da Roma Fiumicino con la compagnia aerea Wizz air non in perfetto orario ma recuperato durante la tratta.
All’aereoporto ci aspetta una persona mandata dal nostro Helios Hotel Pension al costo di 22 euro.
E’ tarda notte non ci resta andare a dormire.
11/09/2010
Il giorno successivo alla reception facciamo i biglietti per l’autobus n8 320 Fiornini che ci porterà al centro e acquistiamo anche i biglietti per il bus turistico della città HOP OFF al prezzo di 40 Euro per 2 giorni 2 persone Andrea che ha 9 anni non paga.
Arrivati al centro della città al capolinea del servizio HOP OFF DeàK Ferenc tèr M ci imbarchiamo e passeremo tutto il la giornata sopra il Bus turistico perché le condizioni del tempo non sono favorevoli piove a dirotto.
Il Bus si ferma su tutti i punti di interesse esattamente 9 :
St Stephen’s Basilica, Academy of Music, Budapest’s ” Broadway” (Theaters), Amusement Park, Hungarian Circus, Central Synagogue in Dohány Street, Funicular, Clark Adam Square, Castle district, Parliament.
12/09/2010
Finalmente oggi c’è il sole approfittiamo per recuperare la giornata persa usciamo presto e iniziamo la prima corsa del bus HOP OFF.
Facciamo la prima tappa alla CITTADELLA dove il panorama mozzafiato ci presenta un quadro della meravigliosa città, in lontananza il Ponte delle Catene patrimonio dell’umanità.
Continuiamo il nostro percorso scendiamo alla tappa successiva il CASTELLO bellissimo borgo medioevale assistiamo anche ad uno spettacolo di falconieri proprio nei Bastioni dei Pescatori.
Ci facciamo tutto il giro a piedi del castello anche qui il panorama è suggestivo il PARLAMENTO e una cartolina tutto merlettato appoggiato alla riva del Danubio.
Scendiamo a piedi e attraversiamo il Ponte delle Catene e piacevole girare a piedi anche perche oggi c’è il campionato mondiale di Triathlon e le strade sono chiuse raggiungiamo il PARLAMENTO per scattare qualche foto.
Ci godiamo il resto della giornata prima di riprendere l’aereo per tornare a casa sulla via Vaci Utca centro principale dello shopping.

Pubblicato in: Viaggi

Viaggio fra i nostri Castelli



Da piccoli siamo stai affascinati da storie di re, regine, cavalieri e fantasmi,che vivevano in castelli circondati da mure e torri dove era possibile avere l’accesso solo attraverso il ponte levatoio.
In Italia ci sono molti castelli ricchi di storie
Il nuovo portale dei Castelli e Torri d’Italia: icastelli.it compie 10 anni! Il portale nazionale si è profondamente rinnovato, specializzandosi ancor di più sui manieri presenti in Italia e sui temi ad essi collegati. Tutto ciò che troverete sul portale nazionale dei castelli ha bisogno del Vostro supporto per essere sempre vivo e aggiornato.

Pubblicato in: Viaggi

Viaggio Sbagliato



Quando vi recate in una agenzia di viaggio è meglio specificare la città per non ritrovarvi come la coppia di giovani turisti italiani, per un errore dell’agenzia di viaggi, invece di arrivare a Sydney in Australia, si è trovata in un’anonima cittadina canadese con lo stesso nome, situata sulla costa atlantica. Lo riporta la stampa del luogo. Dapprima hanno pensato ad uno scherzo, poi hanno scoperto la terribile verità. L’agenzia di viaggi sta provvedendo ad una nuova prenotazione per inviare i clienti nella destinazione desiderata.

Valerio e Serena per la prima volta avevano deciso una meta diversa dall’Europa e dunque, una volta atterrati nella cittardina dell’isola canadese di Cape Breton, hanno pensato si trattasse di uno scalo, poi la paura ha preso il sopravvento. In attesa che l’agenzia viaggi risolva l’imbarazzante situazione i due 25enni si stanno godendo le bellezze del litorale atlantico canadese e ovviamente stanno usufruendo di un alloggio gratuito in un hotel dell’isola.

Non è la prima volta che la Sydney del Canada viene confusa con quella australiana. Nel 2002 infatti c’era finita una coppia di inglesi,

Paris Texas (Paris France)
Moscow Idaho (Moscow Russia)
Dublin Ohio (Dublin Ireland)
London Ontario (London UK)
San Jose California (San Jose Costa Rica)
Panama City Florida (Panama City Panama)
Birmingham Alabama (Birmingham UK)
York Pennsylvania (York UK)
Bristol Tennessee (Bristol UK)
Manchester New Hampshire (Manchester UK)
Cambridge Massachusetts (Cambridge UK)
Rome New York (Rome Italy)

Pubblicato in: Viaggi

Diario di bordo tour della Francia


Per le nostre vacanze estive mi ero programmato un giro nel cuore della Francia.
Partiamo da Roma Ciampino destinazione Parigi Orly nostro vettore di viaggio la easyjet.
16/06/2010
Atterriamo al terminal sud dove pensavamo di trovare il desk della macchina che avevo noleggiato ma tutte le rent a car sono al terminal ovest 10 minuti a piedi o una fermata di navetta.
Noleggiata l’auto ci dirigiamo alla prima tappa Orleans 123 km autostrada indicazione Nantes.
Dopo 1 ora circa di viaggio arriviamo nel primo Hotel Escale Océania un piccolo casale poco distante dal centro,dopo una breve sosta chiediamo al personale molto disponibile dell’ albergo le indicazioni per il castello Chateau de Sully sur Loire circa 50 km grazie al TomTom in 40 minuti arriviamo al primo castello della loire maestoso castello circondato da un fossato d’acqua con il ponte levatoio. Di fronte un immenso parco scattiamo alcune foto e ci facciamo un giretto nel paese.
Torniamo ad Orleans per visitare il centro della città dove nella piazza principale ci aspetta maestosa la statua dell’eroina Giovanna d’Arco che liberò la Francia dalle truppe Inglesi imponente e la cattedrale Sainte Croix.
17/06/2010
A 50 km da Orleans visitiamo solo dall’esterno il Castello di Chambord uno più vasto dei castelli della Loira.Poco distante a circa 16 Km Castello di Amboise molto caratteristico il borgo circostante.
Sempre nelle vicinanze nei pressi di Chenonceaux c’è il castello di Castello di Chenonceau che decidiamo di visitare il suo interno e i suoi giardini. La struttura del castello, è costruita a forma di l ponte sul fiume. Splendidi giardini lungo le rive del fiume.
Dopo la visita ai castelli ci dirigiamo alla città che ci ospita per una notte Tours caratteristico la parte della città vecchia ancora oggi sono visibili le case celtiche.
18/06/2010
Di buon mattina partiamo per visitare altri castelli iniziamo dal Castello di Azay-le-Rideau il borgo è molto caratteristico approfittiamo per degustarci dei croissant appena sfornati.
Proseguiamo per il castello di Ussé è un castello gotico e rinascimentale situato sulle rive del fiume Indre, nel comune di Rigny-Ussé il più suggestivo dal mio punto di vista scattiamo alcune foto e via per Samur lungo la strada caratteristici sono i villaggi Trogloditi case costruite direttamente sulla roccia ottime cantine per il vino.
Giunti a Samur il castello domina tutta la città che consiglio di visitare.
Visto che ci aspettano circa 200 Km decidiamo di fare tutta una tirata fino a Rennes che ci ospita per la notte.
Alloggiamo in un albergo molto carino pulito e confortevole una vecchia fattoria Hotel De La Valette nelle vicinanze ci sono dei centri commerciali approfittiamo per una sera di sederci dietro un tavolino al Buffallo Bill di solito i nostri pranzi e le cene sono panini e fast food.
19/06/2010
Destinazione Saint Malo approfittiamo per fare la colazione al centro della città,costiera,fortificata con una cintura di bastioni.
Ora la volta tanto desiderata di una delle sette meraviglie del Mondo Moint Saint Michel.
Dalla strada imponete si vede la punta della cattedrale,parcheggiamo la macchina poco distante dal castello 5 euro.
Confermo che è una meraviglia architettonica, salire le vie del castello ci catapulta nel medioevo.
Dopo la visita del castello procediamo per Caen nel cuore della Normandia.
Cerchiamo il nostro Hotel Kyriad Centre che si trova al centro della città appollaiata sulle rive del fiume Orne, il suo centro dal sapore antico, costellato di affascinanti abbazie.
Il tempo di posare le valige e via verso una delle mete che hanno caratterizzato la storia della seconda guerra Mondiale andiamo dove c’è stato lo sbarco delle truppe della Normandia.
A circa 40 Km suggestivo è il cimitero di Guerra Americano dove migliaia di croci bianche allineate ci fanno capire la crudeltà delle Guerre.
Il vento forte dell’oceano ci porta via quei ricordi e visitiamo tutta la parte costiera fini al D-Day dove sulle rive del mare un monumento ricorda l’orrore di quei giorni.
20/06/2010
Ci dividono 250 km per Parigi
Dove troviamo un tempo invernale cosi approfittiamo per farci un bel giro sulla Senna utilizzando i battelli che ci permettono di scendere nei vari punti di attrazione e risalire come Notre Dame,La Torre Eiffel visitiamo il Quartiere Latino poi ci facciamo una passeggiata sui giardini del Louvre.
Poi facciamo un bel giro al centro fino all’estremo e poi via verso il nostro Hotel vicino all’aereoporto di Orly.
21/06/2010
Giornata dedicata interamente ad Andrea Eurodisney
Dall’aereoporto di Orly sono 44 Km il tanto atteso giorno finalmente è arrivato e tutto il giorno ci immergiamo nel mondo della fantasia e dei meravigliosi giochì.
22/06/2010
Finisce la nostra avventura in quanto il nostro volo di ritorno e di mattino.