Diario di bordo Ponte del Diavolo

Leggende,miti,ecco cosa si racconta di questa meravigliosa opera dell’ingegneria medioevale.

Ponte del diavolo

Ponte del diavolo

Esistono varie legende. La più nota è quella che è stata affidata a S. Giuliano l’Ospitaliere. Il capomastro incaricato dell’opera, resosi conto che non avrebbe completato il lavoro per la scadenza prevista, era sprofondato nella dispernizione ma una sera, mentre sedeva da solo sulla sponda del Serchio, pensando al disonore che gli sarebbe derivato per non aver terrninato il ponte in tempo utile, gli apparve il diavolo, che gli propose di stipulare un patto. Il maligno avrebbe terminato il ponte in una sola notte, ma ad una condizione avrebbe preso l’anima di colui che ha attraversato il ponte per primo il ponte.

Vista da sopra il ponte del diavolo

Vista da sopra il ponte del diavolo

Il patto fu siglato; in una sola notte il diavolo con la sua forca sollevo la grande campata.

Il costruttore, fece attraversare per primo il ponte ad un maiale. ll giomo successivo il capomastro impedi l’accesso alle persone.

La legenda dice che il diavolo inferocito dalla beffa si gettò dal ponte.

Ponte della Maddalena

Ponte della Maddalena

PONTE DELLA MADDALENA

Voluto dalla contessa Matilde di Canossa nell’XI secolo , il ponte è stato creato per consentire ai pellegrini di raggiungere Lucca per poi congiungersi alla Via Francigena e percorrere fino a Roma Nel Medioevo infatti la Valle del Serchio e la Garfagnana rappresentano un passaggio strategico per merci di uomini e idee verso il Nord Italia e Nord Europa Nel XIII secolo il ponte fu fatto restaurare da Castruccio Castracani, nel 1500 il Ponte di Maddalena da un oratorio dedicato alla santa che si trova ai piedi del ponte sulla sponda sinistra. La statua della Maddalena, pregevole opera attribuita ai Della Robbia, si trova attualmente nella chiesa di Sau Jacopo a Borgo a Nei primi anni del 1900 per quanto riguarda la terra è un arco sulla parte destra del ponte che modificò notevolmente la sua architettura originale . Durante la seconda guerra mondiale il Ponte del Diavolo è nato dai nazisti, ormai pronti ad abbandonare le fortificazioni della linea Gotica costruite su tutto il territorio comunale, ma fortunatamente la sua distruzione fu evitata. È difficile pensare alle motivazioni di questa scelta presa dagli alti comandi tedeschi, robabilmente non è stato ritenuto idoneo al tempo dei mezzi militari e per questo graziato sono asimmetriche e quella centrale è talmente alta e vasta Il ponte percorribile a piedi, misura metri 93,10 di lunghezza mentre ‘altezz a differenza, che qui diventa caratteristica unica, a cui la sua solidità sembra una sfida alla legge di gravità. a dell’arco maggiore è di 18,50 m 2059

Ponte della Maddalena
Ponte della Maddalena
Annunci