Diario di viaggio Tolosa

Natale a Tolosa 2011

24/12/2011
 (Toulouse) ‘città rosa’ Vigilia di natale partenza da Roma FCO con la easyJet  per Tolosa puntualissimi noleggiamo un auto e ci dirigiamo nel nostro hotel All Seasons a due passi dalla città dello spazio. A 15 minuti siamo al parcheggio al centro di Tolosa piazza San Giorgio, lasciata la macchina ci dirigiamo alla maestosa piazza del «Capitole»
DSCN2132.JPG
Campidoglio Tolosa

(Campidoglio) dove troviamo un meraviglioso mercatino di natale. Passeggiamo nelle viuzze della città non sembra di stare in Francia si sente molto la vicinanza alla Spagna le facciate della città assomigliano molto ai paesini delle marche con i mattoncini tutti rosa che con la splendida serata la luce ci regala un tramonto ancora più rosa. Proseguiamo fino alla Basilica Saint-Sernin, l’edificio romanico più grande di Francia. All’interno la cripta e, il sepolcro di Saint-Sernin. Tappa molto importante per il cammino verso Santiago de Compostella. Concludiamo la giornata sulle rive della Garonna.

DSCN2147.JPG
Saint-Sernin
25/12/2011
Natale a Tolosa facciamo colazione e prendiamo la macchina e ci dirigiamo a Carcassonne via autostrada che dista una 80 di km. Parcheggiamo sotto la città vecchia dove vi è una via accessibile solo a piedi per il castello. Le fortificazioni della cittadella consistono di una doppia cerchia di mura e di 53 torri. La stessa fa parte del patrimonio dell umanità UNESCO. È Natale e i negozi sono tutti chiusi e sembriamo proiettati proprio nel periodo della sua costruzione.
DSCN2208.JPG
Carcassonne
26/12/2011
Santo Stefano ad Albi decidiamo di vistare la città episcopale da poco inserita nella dei siti del patrimonio dell` umanità. Dal nostro hotel evitiamo l autostrada per goderci delle meraviglie della campagna francese ricca di vigneti famosa la città Gaillac. costeggiamo il fiume Tarn e le sue caratteristiche cittadine, nel nostro viaggio incontriamo anche una famiglia di cervi. Dopo 1:30 arriviamo ad Albi dove da lontano incominciamo a vedere l imponente torre campanile della cattedrale di Santa Cecilia la più grande cattedrale del mondo fatta in mattoncini. Alla interno rimaniamo stupidi dalla meraviglia di questa cattedrale dove troviamo i dipinti dei più grandi artisti Italiani realizzati in Francia tra cui il giudizio universale. Visitiamo i giardini del palazzo vescovile della Barbie imponente costruzione che rappresenta il potere della chiesa contro il movimento dei Catari. Si può ammirare una meravigliosa veduta sul fiume Tarn. Da vedere il ciostro di Saint-Salvi e il mercato. Per la strada del ritorno passiamo nel caratteristico borgo medioevale Castelnau-de Montemiral classificato il più bello borgo della Francia
DSCN2316.JPG
Castelnau-de Montemiral
Annunci