London

London: 60 Creatives Show You the Best of the City

06/09/201

Essendo il nostro anniversario abbiamo organizzato un viaggio clandestino a Londra,non dicendo niente a nessuno  e lasciando il piccolo Andrea  dai nonni.

Innaguriamo con la compagnia Ryanair uno dei primi voli tra Roma Ciampino e Londra Stansted, quel famoso settembre quando in Italia  avvenne il black out che oscurò per due ore tutta la nazione.Londra

Per me era la  seconda volta che visitavo Londra.

Appena arrivati lasciamo il nostro bagaglio in hotel che si trovava di fronte al gigantesco giardino Hyde Park .

La giornata era meravigliosa  quindi decidiamo di attraversare tutto il parco per recarsi al palazzo Reale.Londra

Era un peccato prendere la metrò , quindi approfittiamo per fare una lunga passeggiata verso la Westminster Abbey, dove riposano i membri della famiglia reale.., E’ una delle chiese più visitate del mondo cristiano. È uno splendido edificio, pieno di cupi monumenti e tombe, con un’acustica che vi farà dire quando i coristi inizieranno a cantare.

Restiamo fuori tutto il giorno fino all’ora di cena,voglio portare Rita in un ristorantino italiano Antichi Sapori gestito da Sardi presso Covent Garden.

Covent Garden, inizialmente l’orto di Westminster Abbey, divenne il luogo di ritrovo dei bassifondi di Pepys, Fielding e Boswell, poi un grande mercato ortofrutticolo. Oggi è un’elegante zona commerciale. La piazza, con i portici e sgombra dalle automobili, è circondata da negozi di articoli da regalo e di abiti firmati, da bar e da ristoranti alla moda. Le bancarelle che vendono oggetti di antiquariato e cianfrusaglie a prezzi esagerati condividono la piazza

strada, i suonatori ambulanti e gli spettatori.

Di domenica mattina si può fare colazione con i bagel (ciambelle ricoperte di glassa di zucchero) al mercato di Brick Lane, nell’East End. Il terreno è disseminato di coperte su cui è appoggiato un po’ di tutto, dai chiodi arrugginiti agli orologi d’oro. La cosa fondamentale è contrattare, anche se ci vuole un po’ prima di riuscire a ottenere uno sconto.

Il vecchio Kensington Market è il posto ideale per trovare un maglione di mohair, un marsupio o un kilt. E già che ci siete, qui potrete farvi tagliare i capelli, farvi fare un tatuaggio, un piercing oppure farvi dipingere uno slogan sulla giacca di pelle._81.jpg

Dirigetevi a sud alla fine della Victoria Line, al Brixton Market, un bel mercato cosmopolita caratterizzato da una variopinta mescolanza di musica reggae, astuti predicatori musulmani, carne halal e frutta e verdura. Tra gli articoli in vendita qui vi sono parrucche, medicine omeopatiche, carne di capra e dischi rari.

Annunci