Pubblicato in: Blog

Diario di Bordo Enel senza X


Lavoro in Enel da più di 15 anni.
Il mio primo passaggio dalla società Wind ad Enel è  avvenuto ad Ascoli Piceno in E-distribuzione.
Dopo 3 anni ho chiesto il trasferimento nella mia città di Roma e sono approdato in Enel servizi.
Dal 2005 ho iniziato a conoscere tutti i luoghi Enel Italia (Italia) e Enel Global (Romania Bulgaria).

Attualmente lavoro nel Global Delivery Information Technology dove grazie a Enel Green Power ho scoperto i luoghi più belli d’Italia, sopratutto le sedi dove sono Le Dighe.
Non abbiamo attività di delivery con la nostra nuova company Enelx




Come preparo il mio diario di bordo?



Appena mi vengono assegnate le località di destinazione inizia il mio piano di Viaggio utilizzando il nostro portale per la richiesta.





Domenica 17
Sede di lavoro Campobasso.
Raggiungo il collega alla Stazione Roma Tiburtina e poi proseguiamo la nostra destinazione via macchina.
Dopo tre ore di guida arriviamo al nostro hotel Centrum Palace, il tempo di fare il check in e andiamo alla ricerca di un ristorante per la cena.
Sono le 22 e i locali sono quasi tutti chiusi e ci accontentiamo di quello che troviamo aperto: la pizzeria kalòPizza bufalinaPizza bufalina



Lunedì 18
Ci aspetta una giornata impegnativa quindi decidiamo di andare presto,
tempo di fare colazione e alle 8:30 operativi presso la sede Enel di Campobasso
In che consiste il mio lavoro?
L’attività di delivery è varia, si va da un sopralluogo al cambio tecnologia.
È un’attività di organizzazione tra le varie società e per quanto riguarda il cambio tecnologico vanno concordati orari di disservizio,pianificazione con la società installatrice ecc.

Global Delivery

Global Delivery
Eseguito il nostro lavoro si torna a casa. Nella strada del ritorno facciamo una sosta alla Basilica Minore dell’Addorata Di Castelpetroso.



Martedì 19
Follonica sopralluogo TIM
sono le 6:27 del mattino e sono alla stazione di Roma Trastevere per andare a Follonica.

Ho scelto di utilizzare il mezzo di trasporto il treno,in quanto la stazione si trova vicino alla sede.

Roma Trastevere

Roma Trastevere
Arrivato a Follonica percorro 1 km a piedi verso la sede di e-distribuzione dove mi aspetta un assistente della TIM per il sopralluogo.
Favoloso fotografare i vecchi reperti di Enel quando i contratti si facevano digitali.EnelTel Sportello EnelTel

Dopo aver fatto le visure e i verbali si torna a casa.
Oggi faccio un pranzo veloce; un cappuccino con una buona pasta presso il bar pasticceria:
La Pineta Di Emanuelli Gilberto



Mercoledì 20
Di nuovo pronto con la valigia,destinazione Torino.
Oggi mi aspettano 3 sopralluoghi di fila.
Alle 6:10 di mattina prenoto il taxi con l’app mytaxy per andare all’aeroporto di Roma Fiumicino dove mi aspetta il volo con la compagnia Alitalia.

Alitalia Alitalia [/caption]

Arrivato mi dirigo Ciriè ,che si trova a 8 km dall’aeroporto di Caselle,.

Per fortuna nessun ritardo e puntuale arrivo all’orario del sopralluogo.
Riusciamo velocemente a verificare il percorso per la fibra ottica e mi avvio presso la sede Enel di Settimo Torinese ,dove un’altra squadra di tecnici mi aspetta.
Grazie a Google maps raggiungo facilmente la sede di E-distribuzione dove ad attendermi trovo gli assistenti di TIM e Sirti.
Il lavoro qui è più complesso poichè la sede è di vecchia costruzione quindi ci vorrà più tempo per raggiungere la nostra sede con la fibra ottica.
Mi fermo a pranzo presso Torino Outlet Village che avevo notato nel percorso per raggiungere la sede.
Italia Gourmet
Proseguo il mio viaggio a Chieri  dista una 30 km da Settimo Torinese.
La sede di Chieri è in mezzo alla campagna mentre aspetto gli assistenti q mi godo un’attimo di tranquillità e l’odore della campagna, che non sentivo da tempo vivendo in una città piena di smog come Roma.
Mentre si fa il sopralluogo si passa nei posti più strani scantinati cantine e qui ho trovato un vecchio plastico che serviva per fare la formazione penso sia stato fatto a mano dai nostri colleghi.

Enel distribuzioneEnel distribuzione

Stasera come base mi fermo a Torino presso l’hotel bestwestern
Approfitto per cenare con un mio vecchio amico Carlos presso il ristorante
Agnolotti & Friends

Agnolotti friends Torino
Agnolotti friends Torino



Giovedì 21
Oggi appuntamento alla sede di Serravalle Sesia percorro le strade del Vercellese attraversando tutti i campi del riso Arborio
una varietà italiana di riso molto utilizzato nella preparazione dei risotti.

Effettuato il lavoro mi dirigo verso Domodossola dove mi attende l’ultimo sopralluogo della settimana.

Evito l’autostrada e percorro la strada statale dove passo davanti al lago D’Orta per fare qualche scatto.

Arrivato a Domodossola mi fermo ad un locale nelle vicinanze del l’hotel presso il bar Ethò dove consumo un happy hour.

Mi ritiro in hotel Internazionale dove concludo la mia giornata



Venerdì 22
Domodossola

Dopo la notte da incubo passata presso l’hotel Internazionale,al mattino alle 6:30 esco e vado a fare colazione nello stesso locale dove ho fatto l’happy hour della stessa precedente.

Approfitto delle prime luci del mattino per fare qualche scatto alla piazza del mercato.Piazza del mercato DomodossolaPiazza del mercato Domodossola

Poi al lavoro per concludere la mia settimana.



Il lavoro che faccio con molto piacere,mi permette di contribuire come Guida Locale di Google facendo conoscere e i luoghi da me visitati e recensiti.

Volevo condividere la meravigliosa opera d’arte fatta da un collega della sede di Campobasso.

Pubblicato in: Blog

Viaggio in Giappone


Quale città vedere in Giappone?

Osaka

Tokio.

Voli per il Giappone

Scelta la data e destinazione consiglio utilizzare la ricerca dei voli e prezzi con Google

Vi permette di visulaizzare compagnie e cisti, mantenendovi in cintinuo aggiornamento per quanto riguarda le tariffe.

Che periodo andare?

La primavera è il periodo più bello sotto l’aspetto climatico e della fioritura “Sakura

Osaka

Osaka

Anche la stagione invernale a il suo fascino in inverno Tokyo a Natale si riempe di luci.

Tokyo

Tokyo

Quale hotel scegliere in Giappone?

Prendete spunto dalle recensioni di Google Maps e Tripadvisor.

Io ho scelto entrambi per comodità logistiche.

Ad Osaka ho scelto Hotel Elserine si trova a pochi metri dalla stazione.

A Tokyo ho sceltoThoshi Center hotel

Che è poco distante dalla zona centrale ma ben servito.

Cosa mangiare in Giappone?

In Giappone si puo mangiare a tuttr le ore e per tutti i palati cucine internazionali.

La cosa bella che ogni cibo è esposto fuori da ogni ristorante.

Può scegliere quello che vuoi mangiare basta indicare il piatto di plastica rappresentativo.

Piatti di plastica con cibo esposti

Piatti di plastica con cibo esposti

Come muoversi in Giappone?

I trasporti in Giappone sono cari le metropolitane di entrambi le città collegano dagli aeroporti al centro città io ho utilizzato sempre Google Maps che mi da anche la fascia di spesa a secondo dei mezzi e tempo che uno vuole utilizzare.

Ad ogni fermata della metro si può ascoltare una melodia diversa.

Metro Tokyo

Metro Tokyo

Olimpiadi Giappone 2020

Tokio si sta preparando per le olimpiadi già visibili tutti i nuovi stadi che ospiteranno le Olimpiade 2020 inizieranno venerdì 24 luglio e termineranno domenica 9 agosto.Mascotte Tokyo 2020Mascotte Tokyo 2020

Allora che aspettate?

Consultate il mio diario.

Il mio diario di Tokio

Pubblicato in: Blog

Come fare di un lavoro un viaggio


Viaggiare è la mia passione,perciò anche nel lavoro cerco questa possibilità.

Viaggiare per lavoro non sempre ti permette di vedere le cose come un turista.

Prendo il poco di quello che mi offre un viaggio per lavoro e racconto il mio viaggio:

Diga di QuartoDiga di Quarto

Diga di Quarto.

Invaso che trattiene le acque del fiume Savio e il torrente La Para. Si trova nel comune di Sarsina.

Ora diga di Enel Green Power costruita nel 1925 dalla società Società Elettrica Alto Savio ora costituisce il lago di Quarto dove d’estate diventa punto di sfogo turistico per piccole passeggiate in barca.

Ci sono diversi sentieri tracciati che permettono la visita del Lago,
è il secondo lago per dimensioni e per importanza della provincia di Forlì-Cesena dopo Ridracoli.

Da Roma sono circa 300 Km percorrendo la via Flaminia E45.

uscita delle acque dalla centrale uscita delle acque dalla centrale

E ora di pranzo , sara il freddo la fame si fa sentire, a due passi della diga facciamo sosta presso il bar ristorante al lago
Da questi posti la cucina è famigliare e genuina
Il piatto di oggi è lo stinco di maiale.stinco di maiale stinco di maiale


Dopo la mia giornata lavorativa umida e fredda con una temperatura di 2° gradi mi vado a riscaldare con un bel bagno termale.
Poco distante da Quarto il mio hotel che si trova in località Bagno di Romagna.
Approfitto immediatamente delle terme con la piscina all’aperto di sera alle 20 dove ormai ci sono solo io e i 28° di acqua calda.Terme bagni di RomagnaTerme bagni di Romagna

Pubblicato in: Blog

Enel e le sue meravigliose opere


Solo grazie a Enel ho visto con i mie occhi la grandissima opera che i miei colleghi hanno potuto realizzare rispettando l’ambiente naturale che le circonda.
Diga di Fontanaluccia

Diga di Fontanaluccia Diga di Fontanaluccia
Opera costruita negli anni 20 per la produzione di elettricità e per le idrovore delle bonifiche padane. Sbarra il Dolo e raccoglie le acque dal torrente Cervarolo e dal Dragone. Una lunga canalizzazione sotterranea convoglia le acque al bacino di carico della centrale di Farneta 16 km a valle lungo il Dolo. Visibili ancora la strada per la sua costruzione che era dotata di ferrovia a scartamento ridotto, depositi per gli esplosivi. Vicino alla diga c’è la centrale di Muschioso che riceve acqua dal Dragone. Tra una diga e l’altra ci aspetta la pausa pranzo presso il ristorantela posta

Ristorante la posta
Ristorante la posta

Ci sbrighiamo perché fa notte presto e il lavoro ci chiama proseguiamo per la

Diga del dragone 

Ci percorriamo tutta la strada a piedi perchè la strada non era percorribile con l’auto

Arriviamo al bacino il paesaggio è veramente bello natura che trasparente che si mischia con l’architettura di sbarramento opera per l’approvvigionamento dell’energia elettrica.

Diga del Dragone
Diga del Dragone
Pubblicato in: Blog

Viaggio sulla Luna attraverso il cinema


10 novembre 2019 qui Warner village chiama Frist Men.

Se non siete stati sulla Luna allora vi consiglio di andare a vedere questo film.
diretto da Damien Chazelle e scritto da Josh Singer, con protagonisti Ryan Gosling e Claire Foy. La pellicola, adattamento cinematografico della biografia ufficiale First Man: The Life of Neil A. Armstrong scritta da James R. Wikipedia.

Luna
Luna

Il film ti fa rivivere istante per istante l’allunaggio effettuato della navicella spaziale Apollo 11.

Apollo 11
Apollo 11

Il piccolo passo di un grande

uomo

Nonostante fosse stato il primo uomo a piantare la bandiera americana sulla Luna la sua frase più celebre rimase,rimarrò sempre un ingegnere con il proteggi tasca e i calzini boschi.

Da qui la grandezza di quest’uomo cioe la sua umiltà.

Ryan Gosling
Ryan Gosling

Fantastica l’interpretazione di Ryan Gosling che attraverso tante riprese in prima persona unite ad un sonoro strepitoso riusciamo a capire,almeno un po,cosa si provasse a stare dentro ad un X15 a oltre 7000 km orari.

Pubblicato in: Blog

Una centrale all’aperto


Viaggio di lavoro presso la centrale idrica di Canistro.

fonte naturale canistro
fonte naturale Canistro

La centrale nelle vicinanze dello stabilimento di una delle acque con poco contento di sodio acqua Santa Croce.

La centrale è alimentata da un’altra sorgente Liri che nasce in Abruzzo a Petrella Liri, frazione di Cappadocia, a 1108 metri

fiume Liri
fiume Liri

È ubicata nel comune di Canistro in provincia di L’Aquila e fa parte dell’unità territoriale di Ceprano.

La centrale è stata costruita nel 1960.

È una centrale all’aperto,classificata ad acqua fluente proveniente dal fiume Liri

Centrale Enel Green Power Canistro
Centrale Enel Green Power Canistro

Pubblicato in: Blog

Viaggio tra Les Journèes Particulières


02/11/2018 Fendi mette in mostra gratuitamente presso il Palazzo della civiltà di Roma quello che è il mestiere più antico del mondo cioè l’artigianato.

Les Journèes Particulières

All’interno di casa Fendi gli artigiani “artisti” dimostrano al pubblico come sia possibile da un semplice materiale iniziale quali pelle,madreperla, arrivare ad ottenere, grazie ad un immenso talento e professionalità,oggetti che tutto il modo ci invidia.

Fendi Roma

Fendi Roma

Un interessante appuntamento che mette in risalto l’eccellenza artigianale,.

#JPLVMH
#JPLVMH

Gli artigiani ci spiegano  tutti  i passaggi che danno vita ad un gioiello inestimabile che può essere una scarpa una borsa, un orologio.

pelle di coccodrillo
pelle di coccodrillo

Scopri tutti i luoghi dell’iniziativa #JPLVMH

Pubblicato in: Blog

un viaggio tra Architettura e Tecnologia


Diario di Bordo viaggio tra tecnologia e architettura.

Dove si sono incontrati ?

24 e 25 ottobre a Roma è stata presentata da parte della società di IBM #ThinkRoma grandissimo evento in una meravigliosa location ACQUARIO DI ROMA

Facciata acquario di Roma
Facciata acquario di Roma

Un viaggio tra tecnologia e architettura un’esperienza che mi ha coinvolto in entrambi gli argomenti.

la curiosità di cogliere l’occasione di vedere l’Acquario di Roma che non ero neanche a conoscenza della sua esistenza in questa città.

Cosa Vedere ?

L’idea di costruire un Acquario a Roma venne l’ittiologo Pietro Carganico, originario di Como, giunto a Roma all’inizio degli anni ’80 dell’800 per realizzare il suo progetto: creare nella capitale uno stabilimento di piscicultura e un acquario.

Le sue richieste e presentazioni dei relativi progetti alle autorità comunali si inseriscono in un preciso orientamento politico e di sviluppo, coerente agli indirizzi ideologici di Quintino Sella, ed alla sua idea di Roma da caratterizzare come centro della scienza. Nel 1882 il Consiglio Comunale delibera la concessione gratuita al Garganico di un’area dell’Esquilino, nella parte orientale della città, punto d’arrivo della ferrovia, e oggetto dopo L’unità d’Italia del nuovo sviluppo urbanistico della capitale. L’Acquario, realizzato in piazza Manfredo Fanti su progetto dell’architetto Ettore Bernich viene a ricoprire un ruolo di prestigio come polo di aggregazione della zona residenziale diventando uno degli edifici ad uso pubblico più significativi dell’area. Fino al 1894 sono ancora funzionanti le vasche con i pesci nella sala centrale, mentre questa e le gallerie, date in concessione temporanea, vengono utilizzate per mostre, esposizioni, concorsi, riunioni associative. Tra le diverse convive a partire dagli anni trenta con quella di magazzino del Governatorato e del Teatro dell’Opera. L’intervento di restauro condotto su progetto di v. De Feo e S. Stucchi dalla Edilizia Monumentale e dalla Sovrintendenza Comunale tra il 1986 e il 1990, ha permesso il recupero complessivo dell’architettura e delle decorazioni.

ACQUARIO DI ROMA
ACQUARIO DI ROMA

Quale argomento tecnologico è stato presentato?

  • Intelligenza Artificiale
  • Raccolta dei dati

Tutto questo è stato raccontato da IBM per affrontare le nuove sfide per tutte le aziende che vogliono utilizzare le loro tecnologie.

Io ho fatto un salto nel futuro nel mio viaggio utilizzando la tecnologia della realtà virtuale creando la mia storia.

Pubblicato in: Blog

Porte aperte a 72 manieri


Castello Borghese a pratica di mare

Castello Borghese a pratica di mare

Giornata delle dimore storiche

Domenica 21 ottobre si celebra la giornata delle dimore storiche.

La Regione Lazio mette a disposizione tramite prenotazione 72 manieri tra ville e giardini prenota la tua visita

Visitare la villa preferita da Gabriele D’Annunzio il collegio Innocenziano di piazza Navona,Casale di Boccea il Villino Volterra di Ariccia alla villa del Cardinale di Rocca di Papa.

Domani si potranno ammirare tutte queste residenze mille aneddoti per altrettanti personaggi celebri che anno vissuto le dimore storiche.

Io ho prenotato Villa Savorelli Sutri

Pubblicato in: Blog

La Sagra nel Tempo


Soriano del Cimino 13 ottobre 2018.

La Sagra delle Castagne ha lontanissime origini che vanno in festa in una festa dal Consiglio della Comunità del secolo XV per ricordare alcuni tragici fatti avvenuti a soriano nel 1489 il tentativo di conquista del castello Orsini da parte del signore di Vignanello Pier Paolo Nardini e la successiva sanguinosa battaglia del Fosso del Buon Incontro.

Soriano del Cimino sagra della Castagna

Soriano del Cimino sagra della Castagna

La storia e la leggenda

La leggenda narra che ad accorgersi dell’avvicinarsi del mercenai vignanellesi è stata una vecchia, abitante sulla collina della Bastia e che nottetempo aveva visto agitarsi una Fiaccola sulla sommità del maschio del Castello .

Tuto dunque era predisposto per lappropriazione del castello anche con l’uccisione del castellano Carvajal, quando, la vecchietta del Carnaiolo, così era soprannominata, sveglio di corsa i Sorianesi incitandoli un fronteggiare il nemico.

I Sorianesi, compresa la gravità della situazione, si diressero in parte al castello ed in parte verso la strada che conduceva un Vignaneli.

Qui in un luogo che da quel giorno è noto Fosso del Buon Incontro, si avventarono contro il traditore ed i suoi complici ligettarono dal merlo più alto della torre del castello Papa Innocenzo VIll, per premiare la fedeltà dei Sorianesi, promulgo la Bolla d’oro, con la quale concesse alla popolazione, prima e dopo la Camera Apostolica ed autorizzo laggiunta, sullo stemma comunale, della parola FIDELITAS.

Castagne

Castagne

Il paese è tutto addobbato ed è possibile assistere a una scena rievocativa a metà strada tra la storia e la leggenda. Il paese per due settimane si trasforma completamente, anche da un punto di vista architettonico. Vengono ricostruiti ponti levatoi, portoni, cancelli in ferro, torrette e coperte le insegne dei negozi. Tutto questo per ricreare il più possibile orologio di tempi passati. In tutte le strade del centro storico sono le bandiere che ricordano gli stemmi dei signori un tempo i proprietari del feudo di Soriano nel Cimino, Ci sono gli Orsini, i Guastapane, i Vitelleschi,  Di Vico, i Borgia, gli Sforza, i Della Rovere, i Caraffa, i Madruzzo, i Colonna, gli Altemps, gli Albani ei Chigi.

Sagra della Castagna
Sagra della Castagna