Estote Parati 


24/08/2016 Spinetoli

Un versetto del Vangelo cita Estote Parati siete pronti al ladro della notte che porta via la vita.
La differenza tra L’Aquila e Amatrice è di 4 minuti sicuramente è una casualità.
Sono le 3,30 circa con tanto di pasticca per dormire il letto sembra avere le ruote.

Un enorme rumore tipo ruspa che entra dentrocasa mi sveglia istintivamente sobbalzo dal letto e grido fuori tutti fuori, non trovavo neanche la luce. 

Come fulmini scendiamo le scale anche se è sbagliato ma siamo fuori della casa dei miei suoceri che ha circa 100 anni che si trova a Spinetoli una frazione di Ascoli Piceno  

Non abbiamo nessuna percezione di quelloche sta accadendo il nostro rifugio è  la macchina,ad un certo punto intorno alle 4,00 dico ad Andrea di fermarsi con le gambe che scuote la macchina ma lui mi dice papà io sto fermo, capiamo che è una nuova scossa. 

Passiano le ore e sui network arrivano le prime notizie del terremoto ma non si capisce quale sia il suo epicentro. 

Da uno scambio di messaggi su WhatsApp si comincia a vedere la tragedia

Tutto il giorno si susseguono scosse i telegiornali trasmettono le immagini di quello che resta di quei presepi che vedevamo ogni fine settimana quando salivano sulla Salaria per raggiungere la località di villeggiatura. Qualche ora prima passeggiano e postato alcune foto su Instagram sulla bellezza della natura

https://www.instagram.com/p/BJdzDQpA8tO/

La natura che poi fa tremare la terra.

Un messaggio di augurio alle persone che in questo momento hanno perso quello di più caro e a tutte le persone che stanno lavorando per dare vita a quello che resta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...