Pubblicato in: Uncategorized

un viaggio tra Architettura e Tecnologia


Diario di Bordo viaggio tra tecnologia e architettura.

Dove si sono incontrati ?

24 e 25 ottobre a Roma è stata presentata da parte della società di IBM #ThinkRoma grandissimo evento in una meravigliosa location ACQUARIO DI ROMA

Facciata acquario di Roma
Facciata acquario di Roma

Un viaggio tra tecnologia e architettura un’esperienza che mi ha coinvolto in entrambi gli argomenti.

la curiosità di cogliere l’occasione di vedere l’Acquario di Roma che non ero neanche a conoscenza della sua esistenza in questa città.

Cosa Vedere ?

L’idea di costruire un Acquario a Roma venne l’ittiologo Pietro Carganico, originario di Como, giunto a Roma all’inizio degli anni ’80 dell’800 per realizzare il suo progetto: creare nella capitale uno stabilimento di piscicultura e un acquario.

Le sue richieste e presentazioni dei relativi progetti alle autorità comunali si inseriscono in un preciso orientamento politico e di sviluppo, coerente agli indirizzi ideologici di Quintino Sella, ed alla sua idea di Roma da caratterizzare come centro della scienza. Nel 1882 il Consiglio Comunale delibera la concessione gratuita al Garganico di un’area dell’Esquilino, nella parte orientale della città, punto d’arrivo della ferrovia, e oggetto dopo L’unità d’Italia del nuovo sviluppo urbanistico della capitale. L’Acquario, realizzato in piazza Manfredo Fanti su progetto dell’architetto Ettore Bernich viene a ricoprire un ruolo di prestigio come polo di aggregazione della zona residenziale diventando uno degli edifici ad uso pubblico più significativi dell’area. Fino al 1894 sono ancora funzionanti le vasche con i pesci nella sala centrale, mentre questa e le gallerie, date in concessione temporanea, vengono utilizzate per mostre, esposizioni, concorsi, riunioni associative. Tra le diverse convive a partire dagli anni trenta con quella di magazzino del Governatorato e del Teatro dell’Opera. L’intervento di restauro condotto su progetto di v. De Feo e S. Stucchi dalla Edilizia Monumentale e dalla Sovrintendenza Comunale tra il 1986 e il 1990, ha permesso il recupero complessivo dell’architettura e delle decorazioni.

ACQUARIO DI ROMA
ACQUARIO DI ROMA

Quale argomento tecnologico è stato presentato?

  • Intelligenza Artificiale
  • Raccolta dei dati

Tutto questo è stato raccontato da IBM per affrontare le nuove sfide per tutte le aziende che vogliono utilizzare le loro tecnologie.

Io ho fatto un salto nel futuro nel mio viaggio utilizzando la tecnologia della realtà virtuale creando la mia storia.

Annunci
Pubblicato in: Blog

Porte aperte a 72 manieri


Castello Borghese a pratica di mare

Castello Borghese a pratica di mare

Giornata delle dimore storiche

Domenica 21 ottobre si celebra la giornata delle dimore storiche.

La Regione Lazio mette a disposizione tramite prenotazione 72 manieri tra ville e giardini prenota la tua visita

Visitare la villa preferita da Gabriele D’Annunzio il collegio Innocenziano di piazza Navona,Casale di Boccea il Villino Volterra di Ariccia alla villa del Cardinale di Rocca di Papa.

Domani si potranno ammirare tutte queste residenze mille aneddoti per altrettanti personaggi celebri che anno vissuto le dimore storiche.

Io ho prenotato Villa Savorelli Sutri

Pubblicato in: Blog

La Sagra nel Tempo


Soriano del Cimino 13 ottobre 2018.

La Sagra delle Castagne ha lontanissime origini che vanno in festa in una festa dal Consiglio della Comunità del secolo XV per ricordare alcuni tragici fatti avvenuti a soriano nel 1489 il tentativo di conquista del castello Orsini da parte del signore di Vignanello Pier Paolo Nardini e la successiva sanguinosa battaglia del Fosso del Buon Incontro.

Soriano del Cimino sagra della Castagna

Soriano del Cimino sagra della Castagna

La storia e la leggenda

La leggenda narra che ad accorgersi dell’avvicinarsi del mercenai vignanellesi è stata una vecchia, abitante sulla collina della Bastia e che nottetempo aveva visto agitarsi una Fiaccola sulla sommità del maschio del Castello .

Tuto dunque era predisposto per lappropriazione del castello anche con l’uccisione del castellano Carvajal, quando, la vecchietta del Carnaiolo, così era soprannominata, sveglio di corsa i Sorianesi incitandoli un fronteggiare il nemico.

I Sorianesi, compresa la gravità della situazione, si diressero in parte al castello ed in parte verso la strada che conduceva un Vignaneli.

Qui in un luogo che da quel giorno è noto Fosso del Buon Incontro, si avventarono contro il traditore ed i suoi complici ligettarono dal merlo più alto della torre del castello Papa Innocenzo VIll, per premiare la fedeltà dei Sorianesi, promulgo la Bolla d’oro, con la quale concesse alla popolazione, prima e dopo la Camera Apostolica ed autorizzo laggiunta, sullo stemma comunale, della parola FIDELITAS.

Castagne

Castagne

Il paese è tutto addobbato ed è possibile assistere a una scena rievocativa a metà strada tra la storia e la leggenda. Il paese per due settimane si trasforma completamente, anche da un punto di vista architettonico. Vengono ricostruiti ponti levatoi, portoni, cancelli in ferro, torrette e coperte le insegne dei negozi. Tutto questo per ricreare il più possibile orologio di tempi passati. In tutte le strade del centro storico sono le bandiere che ricordano gli stemmi dei signori un tempo i proprietari del feudo di Soriano nel Cimino, Ci sono gli Orsini, i Guastapane, i Vitelleschi,  Di Vico, i Borgia, gli Sforza, i Della Rovere, i Caraffa, i Madruzzo, i Colonna, gli Altemps, gli Albani ei Chigi.

Sagra della Castagna
Sagra della Castagna