Pubblicato in: travel, Viaggi

Estote Parati 


24/08/2016 Spinetoli

Un versetto del Vangelo cita Estote Parati siete pronti al ladro della notte che porta via la vita.
La differenza tra L’Aquila e Amatrice è di 4 minuti sicuramente è una casualità.
Sono le 3,30 circa con tanto di pasticca per dormire il letto sembra avere le ruote.

Un enorme rumore tipo ruspa che entra dentrocasa mi sveglia istintivamente sobbalzo dal letto e grido fuori tutti fuori, non trovavo neanche la luce. 

Come fulmini scendiamo le scale anche se è sbagliato ma siamo fuori della casa dei miei suoceri che ha circa 100 anni che si trova a Spinetoli una frazione di Ascoli Piceno  10 cose da fare ad Ascoli

Non abbiamo nessuna percezione di quelloche sta accadendo il nostro rifugio è  la macchina,ad un certo punto intorno alle 4,00 dico ad Andrea di fermarsi con le gambe che scuote la macchina ma lui mi dice papà io sto fermo, capiamo che è una nuova scossa. 

Passiano le ore e sui network arrivano le prime notizie del terremoto ma non si capisce quale sia il suo epicentro. 

Da uno scambio di messaggi su WhatsApp si comincia a vedere la tragedia

Tutto il giorno si susseguono scosse i telegiornali trasmettono le immagini di quello che resta di quei presepi che vedevamo ogni fine settimana quando salivano sulla Salaria per raggiungere la località di villeggiatura. Qualche ora prima passeggiano e postato alcune foto su Instagram sulla bellezza della natura

https://www.instagram.com/p/BJdzDQpA8tO/

La natura che poi fa tremare la terra.

Un messaggio di augurio alle persone che in questo momento hanno perso quello di più caro e a tutte le persone che stanno lavorando per dare vita a quello che resta.

Annunci
Pubblicato in: Viaggi

Tra natura e archeologia 


Diario di bordo destinazione Marche
Visita nelle città  d’arte e borghi più belli d’Italia.
Iniziamo con Osimo uscita autostrada A14 Ancona est meno di 20 km e ci troviamo di fronte un panorama da fotografare l’azzurro del cielo si confonde con il mare.

 

Battistero di Osimo
Battistero di Osimo

Andiamo spediti alla ricerca delle Grotte di Osimo che si trovano sotto il mercato delle erbe,si estendono sotto il sottosuolo della città per 9 km. 

Grotta di Osimo
Grotta di Osimo

Le grotte sono un vero labirinto ricco di basso rilievi a carattere religioso. 

Dopo la visita alle grotte  i facciamo un giro alcentro storico da non perdere il battistero del Duomo. 

Riprendiamo l’auto è ci dirigiamo a Offagna piccolo borgo che fa parte dei borghi più belli d’Italia. 

Offagna
Offagna

Il paese è  una piccola bomboniera la sua roccaforte domina tutta la collina ospita il museo delle armi. 

Dopo aver consumato il nostro pranzo al sacco proseguiamo per Jesi dista 25 km ca. 

Teatro Pergolesi
Teatro Pergolesi

Città dello sport e dell’arte. Ha  dato i natali sia all’imperatore del Sacro Romano Impero Federico II di Svevia che al grande compositore Pergolesi,oltre che alle grandi schermiste Valentina Vezzali ed attuale medaglia d’argento Elisa Di FrancescaGrazie alla sua cinta muraria ottimamente conservata L’UNESCO le ha conferito il titolo di città esemplare. 

Jesi
Jesi
Pubblicato in: Uncategorized

Quello che resta di un vecchio Trabocco


19/08/2016

Diario di bordo visita ai trabocchi della riviera adriatica. Con uun gruppo di amici partiamo da Tortoreto destinazione Vasto. Pecorsi poco piu di 125km ci dirigiamo al parco naturale di vasto esattamente a punta Aderci. Un servizio navetta fa da spola fino alla spiaggia ma io preferisco esplorare il posto. Paesaggi da mozzafiato dal promontorio si può vedere a, 360°la bellezza di questa parco. Arrivati alla spiaggia cerchiamo un posto per posizionare i nostri ombrelloni troviamo anche un tavolo fatto al naturale dove ci appoggiamo le nostre cose. È  un vero paradiso inizialmente il tempo coperto non rendeva i colori di questo paesaggio poi con il sole tutto è  cambiato. Iniziamo le  nostre esplorazione ma la tentazione di un bel bagno non ci fa attendere e subito una bella nuotata fino sotto il trabucco. 

Dopo una bella cocomerata sopra il tavolino naturale ritiriamo i bagagli per farci un caffè a Vasto. Dal parco il centro di Vasto dista 6 Km il centro storico è un vero gioiello. 

Troviamo vicino la piazza centrale un simpatico barista che oltre la pazienza ci indica i punti d interessa della città. Iniziamo con la parte suggestiva il belvedere. 

Proseguiamo il nostro percorso panoramico fino alla scalinata di Rossini. Per arrivare fino al Duomo.